“LA GENTE NON COMPRA QUELLO CHE FATE, COMPRA IL MOTIVO PER CUI LO FATE”

 WHY ? 

La nostra soglia d’attenzione è di 8 secondi, quella di un pesce rosso è di 9 secondi.

 

In questo lasso di tempo una persona decide se dedicarci attenzione e se è interessata o meno. Sempre in questi 8 secondi, l’interlocutore traduce ciò che gli stiamo mostrando o dicendo in qualcosa che ha un «valore» più o meno importante e ciò dipende dalla percezione e dalle emozioni che prova in tale frangente.

Delle informazioni che, in ogni secondo, giungono ai nostri organi di senso, il cervello ne trattiene appena il 25% e di queste solo meno dell’1% viene selezionato nell’area del linguaggio e immagazzinato nella memoria primaria. Il nostro cervello è capace di astrarre impressioni figurate, suoni, odori, percezioni tattili e gustative, verbalizzare quanto appreso e associarlo ad informazioni precedenti.

 

Oltre poi a questa soglia temporale, il nostro cervello ci fa perdere altri stimoli perché  dominato da dinamiche di risparmio energetico, frutto di un effetto evolutivo che ci porta alla necessità di ottimizzare le risorse per garantire maggiori possibilità di sopravvivenza.

© MINERVA SENSORIAL BRANDING

  

LUXURY CUSTOMER DESIGN EXPERIENCE

RETAIL | JEWELS | HOTELERIE | RESTAURANT | YACHT | FOOD & BEVERAGE

  • Minerva Instagram